GIPETI … BUSEU PROJECT

Il Gipeto comunemente chiamato avvoltoio degli agnelli è presente in una buona quantità sui pirenei in quanto è in corso un programma per il ripopolamento … e che fai non ce lo fai un viaggetto per fargli due foto ?

VIA …

Mi informo, studio , capisco (si fa per dire 🙂 ) insomma metto in moto la macchina di indagini fotografiche chiamata Web e scopro che nella provincia spagnola di Lleida è presente una struttura favolosa con capanni creati ad hoc.

Porca miseria mi tocca riprende l’aereo, e vabbe è per una buona causa dai andiamo … direzione Barcellona

Volo OK nonostante la mia continua ansia non credo che mi abituero’ mai a sto coso di ferro volante. Detto cio’ atterriamo e andiamo a ritirare la macchina precedentemente prenotata.

Siamo 4 questa volta io Andy Max e Andrea andiamo ci dirigiamo verso Buseu la località che ospita il nostro alloggio … durante il viaggio in auto ci si conosce meglio , si raccontano aneddoti e avventure fotografiche di noi maschietti. L’ultimo tratto di strada è molto impegnativo strada molto stretta con alcuni punti dove ci sono rocce franate , il percorso è molto suggestivo ma del resto siamo sui Pirenei.

Siamo arrivati Geordie ci accoglie spiegando la casa i comfort e tutto il resto , nonostante si trovi nel bel mezzo del nulla è completamente autosufficiente, acqua calda, wifi (velocissima) riscaldamento ecc. La cena è molto veloce in quanto tutti quanti abbiamo la stessa idea… fotografia astronomica, è possibile fare l’arco della via lattea benissimo non c’è assolutamente inquinamento luminoso.

Come i bambini che devono andare al negozio di giocattoli ci alziamo tutti molto impazienti di far click a questi splendidi rapaci … La sveglia è molto tardi (10.00) poichè questi animali sfruttano le correnti di aria calda per lo più e quindi entrare nel capanno prima è inutile. Eccolo scorgiamo la sua vettura in lontananza è Geordie che ci viene a prendere, chiudiamo gli zaini e entriamo nel pick up.

I capanni sono comodi , con sedie, e vetro quindi scatteremo da dietro il vetro con le accortezze del caso.

La popolazione di Gipeti è molto corposa subito dopo scesi dal pick up volteggiano sopra le nostre teste e non dobbiamo aspettare molto prima che comincino a dare spettacolo. Raffiche su raffiche cominciano a piovere contro questi animali maestosi, dopo aver fatto le solite ‘figurine’ ci concentriamo nelle foto d’azione , durante le lotte aeree dove i giovani attaccano i piu adulti nel rubargli il cibo. Infatti i gipeti mangiano per lo piu ossa da dove traggono il nutrimento dal midollo.

Sono presenti anche grifoni ma in minor numero .

I due giorni volano alti e riempiono oltre le nostre schede i nostri cuori con emozioni che solo chi sa puo capire…

Al prossimo viaggio

Cosigli utili:

capanni con vetri senza introduzione di dominanti cromatiche

alcuni capanni con angolo igienico

necessarie lenti tra 300mm e oltre  consigliato zoom per seguire le evoluzioni aeree senza perdere attimi importanti.

qui la galleria