KERKINI LAKE

A casa dallo ‘zio’

Io: Andy è na vita che non andiamo a scattare insieme, dovevamo organizzare gia lo scorso anno i pellicani quando li faremo mai?

Andy: e ma casso io non ho mai ferie (dialetto bolognese)…spetta controllo

YEAH ! ! !

Lo zio trova 4 giorni attaccati ci guardiamo e con lo sguardo che contraddistingue i maschi mentre organizzano qualche ‘danno’ prenotiamo tutto nello stesso tempo con cui si prepara un caffè…

Fissata la data, albergo e il nolo della vettura sentiamo anche gli altri due ‘compagni di merende’ il secco e il lungo …

Durante le attese per questi viaggi il pensiero pre partenza è uno solo … il meteo… nella chat di watsapp si susseguono screenshot di meteo che non promettono nulla di buono ma alla vigilia della partenza almeno uno dei due giorni sembra esser buono.

Suonano le sveglie le valigie sono pronte i 4 dello ‘skinsdogs team’ si stanno per incontrare quando un messaggio vocale dello zio recita ‘ragazzi io passo mi hanno rubato la smart’ per farla breve nel tempo di un paio di ore si fa la denuncia e si ritrova la smart con meno pezzi ma per lo piu sana … lo zio c’è !

Partiamo il meteo a Roma è ventoso ma sereno il meteo a Sofia freddo tocca -4.

Si è optato per Sofia in quanto c’erano problemi per il ritorno ma non ci saremmo mai aspettati quello che abbiamo passato, 250 km con limiti che oscillano per lo più tra 70 e 40 una miriade di autovelox e poliziotti ch eti fermano in stile Stursky e Hutch dove cercano sempre ‘un regalino ‘ per lasciarti andare…

Arriviamo dopo 3 ore, ci aspetta Nikos che ci fa un rapido briefing per la giornata che verrà… Assaporiamo le prime pietanze Greche la mitica insalata greca, e le polpette (hanno la forma di salsicce), birra Mithos e, offerta dal titolare del ristorante, la pizza che porta il suo nome un mix di sapori ma rispettiamo il regalo e chi ci ospita spazzolando tutto il piatto.

Sveglia alle 6.30 (c’è un ora di fuso in avanti) la distanza per arrivare al lago è minima appena arriviamo rimaniamo avvolti dai colori dell’alba che disegnano le silhouette dei primi pellicani …UNO SPETTACOLO!!!

Mentre noi facciamo i primi scatti Nikos sistema la barca scatteremo fino le 8.30 dopo di che colazione in Albergo e poi continueremo .

SO GRECHEEEEEEE ! (cit.)

Siamo come bambini nel negozio di giocattoli che ci piace, euforia felicità amicizia… il pomeriggio va via liscio con scatti in riva alla spiaggia , foto ambientate e altro … per altro intendo qualcuno si riposa dopo il pasto da poco effettuato del pranzo

Eccolo Nikos ! facciamo altri scatti un po piu movimentati … effettua qualche ripresa per il video consueto aspettando l’ora blu. Saliamo nuovamente sulla ‘barca’ che ci porta nelle vicinanze dell’isolotto dove stazionano i pellicani scattiamo come non ci fosse un domani facendo ognuno lo scatto che meglio lo rappresenta. Ognuno di noi ha un suo stile e spesso ognuno ‘punta’  su soggetti diversi.

 

Fine giornata scarichiamo le memorie ci facciamo una sana doccia e via verso il ristorante vicino l’albergo…

Nikos ci ha avvisato che oggi tutti i ristoranti del suo paese regalano i tre tipi di pesce presenti nel vicino lago quindi noi volendo dobbiamo preoccuparci solo di bevande e contorni … ammesso che non si voglia assaggiare altro.

La mattina successiva ci alziamo con mezzora di ritardo in quanto la giornata è nuvolosa e dobbiamo ottimizzare le condizioni meteo, per perdere altro tempo Nikos ci offre ad un paese vicino la colazione tipica dle loco, con sfoglie ripiene di pietanze salate e dolci (spinaci, formaggio,feta o crema) comincia la giornata non meno emozionante della prima … la luce è velata non crea ombre dure e comunque si scatta fino a un massimo di 400 iso … purtroppo a meta mattinata la pioggia costante ci costringe ad una pausa forzata in un vicino bar dove degustiamo un caffè greco , ottimo secondo il mio gusto occhio solo ai fondi.

    

La pioggia ci concede una tregua torniamo al lago e riprendiamo da dove abbiamo lasciato, e Tac dietro di me si piazza un pellicano battezzato George da Nikos che ci regala attimi indimenticabili permette un Selfie  e delle riprese moooolto ravvicinate.

scattiamo fino a tardo pomeriggio ma non senza aver fatto l’ultimo pasto quello che ci ricorderemo meglio con il Ghiros

fine dei giochi.

Valigia cerchiamo di riposarci per poi svegliarci alle 23.00 e avvicinarsi a Sofia …

Il viaggio di rientro non lo scorderemo facilmente, infatti alla dogana tra Grecia e Bulgaria i poliziotti bulgari fanno storie per il mio documento nuovo ma un po logoro, per farla corta vogliono un piccolo regalo ma con discrezione… non scendo in particolari posso solo dire che non hanno ricevuto nulla ma che fanno veramente schifo! mi hanno fatto passare il peggior quarto d’ora di mai .

Continuiamo il viaggio nel buio della notte con un andatura da processione inizia a nevicare sempre piu forte, gli spazzaneve puliscono a modo loro anche l’autostrada a 4 corsie lasciando pericolosi cumuli sparsi tra una corsia e l’altra … 4 ore per fare i soliti 250 km

nel complesso tutto ok riusciamo a ripartire senza intoppi o ritardi

Istruzioni per i curiosi :

costi dei pasti 12,00 15,00 max (sempre con almeno 1 birra e un ouzo a testa)

location pulita, Nikos gentile e disponibile

lenti utilizzate: nikon 24-70 2,8 nikon 70 200 2,8 Vr1 (80% degli scatti) samyang 14 2,8 manual focus

flash all’occorrenza

consigliato volo per salonicco o atene

 

Presto il video del Viaggio

Si sta organizzando gruppo per Gennaio Febbraio 2019