In quest’ultimo periodo sto viaggiando parecchio,  spesso mi confronto con luoghi e sopratutto persone nuove, sarà il mio approccio spartano, il mio spirito di adattamento, oppure il mio sopravvivere ma a voi non vi piace sperimentare?

mi spiego ….

Il momento in cui tutti siamo davanti a tutti, nei miei viaggi fotografici, è la tavola … tralasciando intolleranze, problematiche fisiche ecc… quando sono in un luogo che non è ITALIA voglio provare cibi, sapori e spezie del posto in cui mi trovo, eppure non è per tutti cosi’ !!!

Perché castrarsi e cercare ovunque la pasta, il cornetto, olio ecc… Per 4 giorni o piu’ si è in un posto dove si usa mangiare a colazione salato, oppure cenare alle 18.00 con zuppe e altro… ‘ E proviamo sta cucina !!! ‘

Non discuto sul gusto ognuno può gradire o meno , è soggettivo, ma io penso che rovinarsi un viaggio perché non s’è trovato il parmigiano, un cornetto o il pane di Genzano mi pare assurdo…

Sia chiaro anche io ho i miei limiti non riuscirei mai a mangiare scarafaggi o altre cose bizzarre che evito di scrivere ma fino a quando si tratta di provare una zuppa un pezzo di carne o una verdura che non sia tra i ns canoni … c’è gente che non conosce cosa siano gli orapi e sono abruzzesi…

Spessissimo ritorno a casa con un liquore, una marmellata, un qualcosa da portare a casa e far assaggiare a mia moglie o condividere con i miei amici mentre vediamo e discutiamo foto e video di viaggio.

OGNI RIFERIMENTO A PERSONE O COSE E’ PURAMENTE CASUALE

Slovenia

 

 

 

Grecia

 

Spagna